Cuore

E’ l’unico muscolo che non mi duole. Mi trascina alla meta ogni giorno, accordandosi, come sa fare solo lui, con le gambe e la testa.

Oggi avrei voluto fermarmi sulla scogliera e non muovere più nemmeno un passo. I bufones, sotto, urlavano e nebulizzavano acqua che suonava e spumeggiava tutto intorno. Uno spettacolo unico.

Stamattina abbiamo tentato una variante ma non è andata benissimo: abbiamo cercato di attraversare un gruppo di case per scendere alla carettera tagliando un pò di strada. Il fatto che il complesso si chiamasse Alcatraz avrebbe dovuto insospettirci: come tutte le prigioni è facile entrare, il problema è uscire! Con la grazia di Lupin abbiamo quindi scavalcato tra i rovi e le ortiche. E diciamo che la giornata è stata tutta un pò così, complicata!

Ma ora siamo più avanti di tutti i nostri “amici” quindi domani si parte in pole position… anche se quello che conta davvero è arrivare vivi a sera 😅

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...