Che sapore ha la felicità…

Sa di buono. Di fatica. Di impegno. Di coraggio. Di perseveranza. Di allegria. Di fiducia. Di ottimismo. Di condivisione.

Sa di sveglie all’alba e di cerveza. Di Aquarius e sangria. Di risate da restare senza fiato. Di discorsi sconclusionati ma intelligentissimi. Di una droga che si chiama adrenalina che aumenta a dismisura quando vai oltre la tua normalità.

Sa di Fabri che, anche con il ginocchio a pezzi, mi ha guidata tra i sentieri della prima parte di questo cammino. Sa della mia tenacia che mi ha portata a bruciare le tappe. Sa di Eva che, con l’esuberanza dei 20 anni, mi ha “costretta” a non sentire la fatica.

Sa degli sguardi, delle parole, degli abbracci, degli auguri, dei brindisi e delle risate con gli altri pellegrini.

Sa di verde, di cieli azzurri, di oceano, di sole che sorge, di tramonti e di stelle.

Sa del sentirti al posto giusto, nel momento giusto.

È domenica. Ho percorso 673 chilometri in 24 giorni. Sto andando a ritirare la mia credenziale e ad abbracciare San Giacomo. Sono grata di questa mia felicità. E me la godo fino in fondo❤

Una risposta a "Che sapore ha la felicità…"

  1. Zia acia ha detto:

    “Nella cura delle anime, occorrono una tazza di scienza, un barile di prudenza e un oceano di pazienza.”
    (San Francesco di Sales).
    …aggiungo…
    e due gambe poderose, comandate da una testa .. da toro.. determinata quanto dediderosa di dare un senso all essere pellegrina!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...