pensieri sparsi

Il cammino ti obbliga a lunghi spazi di solitudine e i pensieri vanno alla rinfusa, passando per ricordi e rincorrendo sogni, volando con la fantasia ed arrestandosi al sopraggiungere di un dolore improvviso: dopo 300 km è normale ed accogli tutto con la serenità di chi sa che , con una bella doccia, laverai via tutto e sarai pronto ad un nuovo giorno.
La confusione dell’arrivo all’albergue si spegne dopo qualche brindisi per addormentarsi nella quiete del riposo.
Ci sono tanti modi per essere felici, a me piace questo.
Meditazione ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...